Libreria Colonnese
Books & More

San Biagio dei Librai

Libreria_Colonnese_SanBiagio_Napoli
Libreria_Colonnese_SanBiagio_Napoli
Libreria_Colonnese_SanBiagio_Napoli
Libreria_Colonnese_SanBiagio_Napoli
Libreria_Colonnese_SanBiagio_Napoli
Libreria_Colonnese_SanBiagio_Napoli
Libreria_Colonnese_SanBiagio_Napoli
Libreria_Colonnese_SanBiagio_Napoli

 

 

«Ogni libreria che chiude apre un varco ai barbari, ogni libreria che apre sbarra loro la strada». Amava ripetere Gaetano Colonnese, fondatore con la moglie Maria, nel 1965, della casa editrice e della storica libreria Colonnese di via San Pietro  Majella 32/33. 

Nel 2016 Maria, Vladimiro ed Edgar Colonnese creano una nuova società con la famiglia  Mazzei, "Colonnese and Friends” che si concretizza in meno di due anni  con il rilancio della casa Editrice Colonnese,  delle librerie di Napoli e della Reggia di  Caserta (Bookshop Colonnese)  e l'apertura della terza libreria in via San Biagio dei Librai 100 "Books and more".

La strada denominata anche “Spaccanapoli”, conosciutissima per il mercato dei presepi, è il quartiere «ove ebbe origine l’arte dei mastri librari», della quale fu figlio anche Giambattista Vico.
 Nel ‘600 la bottega di suo padre era al n. 31 ed oggi la Fondazione intitolata al filosofo ha sede nella vicina piazzetta “Largo San Gennaro all’Olmo” (complesso monumentale delle chiese S. Gennaro all’Olmo e S. Biagio Maggiore). A due passi dal Monastero di San Gregorio Armeno c’era anche un’altra storica bottega, quella dei librai-editori Michele e Gabriele Stasi, padre e figlio, che furono tra i promotori della Rivoluzione Napoletana del 1799.

La nuova libreria “Books and More” è il simbolo della volontà di continuare ad investire su Napoli e sulle sue eccellenze; l’ambizione è quella di farla diventare una vetrina della cultura “made-in-Naples”, coinvolgendo importanti partner locali e internazionali. Uno spazio per le connessioni tra i linguaggi dell'arte: un vero e proprio hub culturale della città, aperto ad autori, artisti ed artigiani. 

Una “scatola magica” dove è possibile trovare libri su Napoli, testi in lingua straniera, litografie, riproduzioni di stampe, cartoline e gadget. Dove è presente una selezione di argomenti che introducono ai gusti dei Colonnese: cinema, teatro, letteratura per ragazzi, saggistica napoletana, cucina, letteratura al femminile, cataloghi d’arte. E soprattutto un avamposto per raccontare Napoli ai turisti. 

La libreria, infatti, è anche infopoint, tourist point, abilitata alla vendita dei biglietti Citysightseeing che offrono tour in autobus per Napoli, Pompei, Reggia di Caserta, Costiera Amalfitana. E’ dotata inoltre di un servizio postale “GPS” che permette di tracciare il percorso della cartolina.

La struttura è stata curata dall’architetto Antonio Martiniello – Keller Architettura – di cui ricordiamo il suo intervento con il progetto “Made in Cloister”, che ha salvato il chiostro di Santa Caterina a Formiello.
La strategia di KellerArchitettura si articola in fasi successive dall’ideazione del concept fino allo sviluppo dei diversi ambiti progettuali.
L’Architetto ha reinterpretato la storica libreria Colonnese in chiave contemporanea. Il legno è sempre l’elemento principale, ma è stato usato il multistrato fenolico. Con l’uso di un unico foglio di vetro in cui è incastonato il bancone si ha l’impressione che la libreria sfondi sulla strada come un portico, perché quella è la maniera di vivere ai decumani: fuori.

Tutto è stato realizzato da un gruppo di architetti-falegnami- designer (Zapoi) con sede al Lanificio. Hanno recuperato l’antica pietra angolare e anche l’insegna a neon è fatta come non si fa più, ovvero con vetro soffiato. Tutto con artigiani locali, saperi e mestieri a km 0.

Le eccellenze artigiane locali che hanno garantito l’esecuzione del progetto sono Fimetal, Enzo Distinto e Zapoi design.

Informazioni

Via San Biagio dei Librai, 100
80138 Napoli, Italia

Tel. +39 081 4201 028

  Lun - Ven 10-13.30 / 16-19.30

  Sabato 10-19.30

  Domenica chiuso